WYSIWYG Web Builder
L'UAI in collaborazione con il
CISA - Centro Ibleo Studi Astronomici "Pleiades"
Delegazione Territoriale dell'Unione Astrofili Italiani
per la Provincia di Ragusa

organizzano
la 2a Scuola Estiva di Didattica dell'Astronomia
Sala Triberio - Palazzo della Cultura
Modica, 14-16 Luglio 2017

L'Universo Invisibile: Fotografare il cielo con un radiotelescopio

L'UAI, Unione Astrofili Italiani, ente accreditato alla formazione ed aggiornamento professionale del personale docente della Scuola (D.M. 9 Gennaio 2008), in collaborazione con il CISA, Centro Ibleo Studi Astronomici, organizza a Modica la 2a Scuola Estiva di Didattica dell'Astronomia rivolta principalmente a tutti gli insegnati di ogni ordine e grado, per il perfezionamento delle metodologie didattiche della scienza, con il tema «L'Universo Invisibile: Fotografare il cielo con un radiotelescopio».
La scuola rilascia un attestato valido come corso di aggiornamento da 25 ore per gli insegnanti.
La partecipazione è aperta anche agli astrofili.

Tema del corso: La radioastronomia a differenza di quella ottica è una scienza relativamente giovane che ha contribuito notevolmente alla conoscenza di un nuovo aspetto dell'Universo. Fotografare il cielo con un radiotelescopio è da sempre un argomento che desta curiosità in astrofili e studiosi dell'astronomia. In realtà un radiotelescopio è un'antenna più o meno grande che capta la radiazione elettromagnetica proveniente dal cielo e dalle radiosorgenti. Ma come riesce un radiotelescopio ad imbrigliare questa radiazione e poi a trasformarla in immagini? Che tipo di esperienze didattiche e divulgative possono essere affrontate con studenti ed appassionati?
In questo corso da 25 ore vedremo come realizzare una radio mappa della nostra Galassia anche soltanto utilizzando una piccola antenna da 2 metri di diametro, oggi ormai alla portata di molti. Vedremo come realizzare una esperienza didattica che consenta di studiare l'idrogeno della Via Lattea e di mapparne le sue braccia a spirale. Infine scopriremo dal vivo come lavora un radiotelescopio professionale e confronteremo i diversi tipi di risultati che possono essere ottenuti.
Per partecipare, termine ultimo per l'iscrizione entro e non oltre il 30 Giugno. La quota di iscrizione alla scuola è pari a € 150,00 e comprende l'iscrizione gratuita per 1 anno al CISA, all'UAI e tutto il materiale didattico e le dispense del corso. L'iscrizione dovrà avvenire tramite l'apposito form online, ed il versamento di una caparra di € 50 (via PayPal o bonifico).
Il saldo verrà pagato durante lo svolgimento del corso.

Quota scontata di €20 per tutti i soci CISA!
Per ulteriori informazioni siete pregati di scrivere una mail a cisa.pleiades@gmail.com

 

Conferma la tua iscrizione
con un acconto via PayPal









WYSIWYG Web Builder
Venerdì 14 Luglio
15:00 Apertura Segreteria
Benvenuto e registrazione dei partecipanti
Presentazione della Scuola Estiva UAI e dei corsisti

Mod.1 Introduzione al problema dell’imaging radio
16:00 Lecture #01

Titolo: L'immagine è tutto. Pietro Cassaro
INAF - Istituto di Radioastronomia
Abstract:
Quanto è importante visualizzare un problema? Nella vita di tutti i giorni, quando ci sembra di non essere compresi, usiamo ironicamente la frase "Ti faccio un disegno?". In effetti, un disegno, un grafico, una foto, un'immagine di qualunque tipo da più spiegazioni alla nostra mente di qualunque ragionamento. La mente umana rende per immagini persino il pensiero astratto. L'astronomia, scienza dell'immagine per eccellenza, usa le immagini per visualizzare gli oggetti celesti in studio. Ma quando vogliamo "fotografare" una sorgente nei raggi X o nelle onde radio? Diamo uno sguardo a cosa serve per fare delle "foto" usando radiazione elettromagnetica diversa da quella visibile e per utilizzare queste immagini nella ricerca astrofisica.

19:00 Discussione ed autovalutazione
20:00 Chiusura dei lavori

Sabato 15 Luglio
09:00Apertura della segreteria
Introduzione ai lavori della giornata

Mod.2 Approfondimenti teorici
09:30 Lecture #02
Titolo: Misure al radiotelescopio. Salvo Pluchino
INAF, IARA, SdR Radioastronomia UAI
Abstract:
Un radiotelescopio è un’antenna più o meno grande puntata verso il cielo. Con questo strumento è possibile eseguire diversi tipi di misure della radiazione elettromagnetica radio. Vedremo in che modi un radiotelescopio può ottenere misure utili allo studio dei fenomeni celesti, soffermandoci in particolare sulle modalità utili alle esperienze del presente corso.

10:15 Lecture #03
Titolo: Dite “CI…SA”. Pietro Cassaro
INAF - Istituto di Radioastronomia
Abstract:
Creare immagini nelle onde radio è più complicato che scattare una foto. Esamineremo le tecniche utilizzate per ottenere delle immagini con queste onde elettromagnetiche con la più alta risoluzione attualmente raggiungibile con uno strumento astronomico.

11:00 Lecture #04
Titolo: Mappa Radio della Via Lattea a 1420 MHz. Mario Sandri
IARA, SdR Radioastronomia UAI
Abstract:
Osservando un cielo limpido in una notte buia è possibile discernere una scia luminosa che attraversa il cielo. Osservando con un binocolo o con un piccolo telescopio si può scoprire, come ha fatto Galileo nel 1609, che questa scia è formata da una miriade di stelle. Questo è ciò che già gli antichi chiamavano Via Lattea, cioè la nostra Galassia come ci appare vista dalla Terra.
Gli obiettivi di questa esperienza sono quelli di ricavare la curva di rotazione della Via Lattea, di mappare la struttura a spirale della Galassia stessa e di determinare la massa integrale, cioè la massa contenuta in gusci concentrici, in particolare in corrispondenza del Sole attraverso lo studio della concentrazione di idrogeno galattico, elemento più abbondante presente nell’universo e dislocato sui bracci delle galassie a spirale. L’intervento sarà incentrato sull’introduzione del problema da un punto di vista astronomico, la spiegazione del fenomeno da un punto di vista fisico in tutti i suoi aspetti e la formulazione matematica del problema.


12:30 Discussione ed autovalutazione

13:30 Laboratory #01 - Laboratorio preparatorio all’esperimento di mapping della Via Lattea
Abstract:
Durante questo laboratorio verranno introdotti gli strumenti informatici necessari allo svolgimento dell’esperimento, per il controllo remoto degli strumenti e dell’acquisizione dei dati e per la loro post-elaborazione. I corsisti sono invitati a portare un proprio computer da poter collegare alla rete locale.

Mod.3 Osservazioni con strumenti didattici e analisi dei dati
15:30Laboratory #02 - Esperimento di mapping della Via Lattea con un radiotelescopio didattico
Titolo: Mappa Radio della Via Lattea a 1420 MHz. Mario Sandri
IARA, SdR Radioastronomia UAI
Abstract:
Durante la sessione laboratoriale pomeridiana introdurremo al funzionamento del radiotelescopio remoto che verrà utilizzato. Poi si procederà con l’acquisizione di un numero significativo di spettri radio, l’analisi dei dati e le conclusioni. I corsisti potranno utilizzare i loro computer portatili per prendere parte attivamente alle varie fasi dell’esperimento. In particolare attraverso una serie di operazioni matematiche si determineranno le distanze delle nubi di idrogeno dislocate lungo le braccia a spirale della Via Lattea. Tramite la distanza sarà possibile tracciare la cosiddetta curva di rotazione della Galassia, che mette in relazione la velocità di rotazione delle nubi con la distanza dal centro galattico. Inoltre i valori di velocità-distanza verranno utilizzati per rappresentare la struttura della Galassia. Infine dalla conoscenza della curva di rotazione sarà possibile derivare la massa della Galassia entro un raggio qualsiasi, la cosiddetta massa integrale. In aggiunta verranno calcolate le Costanti di Oort che spiegano la dinamica della Galassia in prossimità del Sole.

20:00Discussione ed autovalutazione
21:00 Chiusura dei lavori

Domenica 16 Luglio
Mod.4 Osservazioni al radiotelescopio ed analisi dei dati
09:00Laboratory #03 - Esperimento di mapping di una sorgente con il radiotelescopio di Noto
Titolo: Mettiamoci le mani. Pietro Cassaro
INAF - Istituto di Radioastronomia
Abstract:
Vediamo un radiotelescopio in azione. Come prepariamo una schedula di osservazione per una singola antenna, come la eseguiamo per ottenere i dati, come si elaborano i dati e si ottiene una immagine.

13:00Discussione ed autovalutazione
14:00Questionari di valutazione

15:00Conclusioni: Tavola rotonda con discussione finale

17:00Chiusura della scuola
Programma

Sei pronto ad iscriverti?

Clicca sul link qui in basso e compila tutti i campi richiesti!



FORM
REGISTRAZIONE ON-LINE

se non hai PayPal o se preferisci pagare la quota con un bonifico bancario, invia una mail a cisa.pleiades@gmail.com
PDF